Umbria, Orvieto: nel Pozzo di San Patrizio… in cammino verso l’ignoto

Orvieto in Umbria
Orvieto (TR): Pozzo di San Patrizio



Booking.com


Orvieto, provincia di Terni. Umbria.

Full immersion in un giacimento di incredibili emozioni e sensazioni. Capace di proiettarti in una dimensione del Pianeta nuova, sorprendente, permeata di spiritualità siderale. Davvero uno straordinario esempio di turismo emozionale!

Avventurarsi giù per l’infinita scalinata è come dirigersi verso l’ignoto. Significa puntare alla profondità della Terra. Vuol dire cimentarsi in un viaggio senza tempo in compagnia del buio. E della propria anima libera.

E poi, dulcis in fundo, ti si parano le sorgenti…incontri l’acqua, fonte della vita.  E in men che non si dica ti ritrovi ammantato di altri  straordinari incantesimi.  Tipici dei luoghi magici!

Siamo al cospetto dell’ennesimo, incredibile tesoro dell’Italia delle meraviglie. Un antico gioiello noto eppur (talvolta) dimenticato dell’Umbria da visitare, e da godere. Situato in una località meta d’eccellenza del Turismo religioso: Orvieto.

Orvieto: nelle sue viscere il Pozzo di San Patrizio!

Ebbene sì…stiamo parlando del Pozzo di San Patrizio. Una struttura profonda oltre sessanta metri, progettata e costruita da Antonio da Sangallo tra il 1527 e 1537.

A volerlo fu Papa Clemente VII, rifugiatosi nella sicura Orvieto dopo il famigerato Sacco di Roma.

Il Pozzo San Patrizio era destinato alla fornitura di acqua in caso di calamità e/o di assedio nemico. Scavato nel tufo del tozzo altopiano della Valle Tiberina, comportò dieci anni di durissimo lavoro.

Un struttura di grande genialità

L’intero complesso è fra quei posti da visitare assolutamente in Italia. Autentico capolavoro di ingegneria e di architettura, s’è mirabilmente conservato in questi cinque lunghissimi secoli.

Il pozzo di Orvieto ha forma cilindrica con un diametro di 13 metri. Si dipana lungo 248 scalini e 72 finestroni! Nella sua corsa verso gli abissi arriva sino agli zampilli delle fonti di San Zeno.

Meraviglie italiane! Il percorso di accesso alle sorgenti è qualcosa di stupefacente. Si basa su due rampe elicoidali a senso unico, del tutto indipendenti l’una dall’altra.

Sono servite da due diverse porte, sì da consentire il trasporto dell’acqua a dorso di muli. Senza mai ostacolarsi, giacchè le due scalinate non si incontrano mai.

Un simile articolato sistema evitava di fatto l’uso dell’unica via che saliva a Orvieto dal fondovalle. La cui percorrenza avrebbe comportato non pochi rischi per approvvigionarsi – esternamente – alle fonti. Compromettendo anche la caratteristica di inaccessibilità del luogo.

(Pozzo) San Patrizio forever

Il Pozzo di S.Patrizio deve il suo nome all’omonimo situato in Irlanda, in un isolotto dell’arcipelago di Derg. Qui  San Patrizio, Evangelizzatore del Paese britannico, si ritirava in preghiera.

Orbene, caro amante del Bel Paese, “sursum corda”…in alto i cuori! Preparati pure a una escursione da brividi nelle viscere della terra. 😉  Non senza premunirti di una qualche moneta da lanciare nelle sorgenti. Così da raccomandarti per un emozionante ritorno.




Booking.com


Che meraviglia Il Pozzo di San Patrizio in Orvieto. Inesauribile giacimento doc di emozioni positive!

Nel frattempo che pianifichi il tuo esclusivo programma vacanziero made in Italy, consentimi un suggerimento extra. Nell’armamentario di viaggio riserva uno spazio per il complemento dell’anima, ovvero il Soul Accessory. 😉 Lo trovi qui, fra le Pagine Speciali del Blog.

Ti ringrazio per l’attenzione. E per l’eventuale prezioso contributo che vorrai regalarmi sotto forma di commento.

Cospiro per un tuo strabiliante tour nell’Italia Mai Vista!

Ti auguro un 2019 stracolmo di successi. Tutto quello che desideri è lì che aspetta di essere colto!



Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Lucia ha detto:

    Complimenti Michele ..la nostra Italia e un immensa meraviglia,in questi giorni ho visitato il pozzo di San Patrizio ,sono rimasta stupita dalla struttura a due scalinate a senso unico..un caro saluto …e ancora complimenti .

    • Michele Tolla ha detto:

      Ciao Lucia…L’Italia è davvero il Paese più bello del Mondo! Grazie per le tue attestazioni di stima. E complimenti per la magnifica esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *