Meraviglie italiane d’Umbria: con la Foresta Fossile viaggio nella notte dei tempi

Meraviglie italiane - Umbria - Foresta Fossile di Dunarobba - Copertina
Foresta Fossile di Dunarobba: scorcio

Booking.com


Meraviglie italiane in ogni campo! E di qualunque epoca. Gli oltre 302.000 Kmq. di superficie territoriale conservano scrigni di inestimabile valore in qualsivoglia area dello Stivale Italico.

Come per esempio a Dunarobba in territorio di Avigliano Umbro, provincia di Terni. Uno dei posti belli da visitare in Italia. In questo angolo dell’Umbria circa 40 anni addietro la Paleontologia ha fatto…”bingo”!

Come forse saprai la Paleontologia è la scienza che studia i resti fossili di organismi vegetali e animali. A Dunarobba, fra il 1979 e il 1987, in una cava di argilla, nel corso dei consueti lavori di estrazione, è stata portata alla luce una…Foresta Fossile!

La Foresta Fossile una delle Meraviglie Italiane naturali più importanti!

Il sito è fra i luoghi da visitare in Italia dagli appassionati del settore, ma non solo. Gli esperti lo considerano uno dei più importanti ritrovamenti paleontologici a livello planetario.

Risale a circa tre milioni di anni addietro, tra la fine del Periodo cosiddetto Pliocene Medio ed il Superiore.

La novella…Foresta Fossile di Dunarobba costituisce l’ennesimo fiore all’occhiello dell’Umbria da visitare, sperimentare, vivere. Tutto all’insegna del profilo più alto del turismo paleontologico. Oltre che storico-culturale.

L’area, fra le più affascinanti mete italiane, contiene circa cinquanta tronchi appartenenti a gigantesche conifere. Con altezze superiori ai 30 metri, perfettamente comparabili con vegetali dei nostri tempi. Come la Sequoia Sempre Virens, presente in luoghi del Bel Paese con clima caldo umido.

Lo stato di conservazione della Foresta di Dunarobba

Le piante della Foresta Fossile Dunarobba, sepolte dall’argilla, risultano spezzate tra i 5 e i 10 metri di altezza. Hanno un diametro superiore al metro e mezzo e non si sono pietrificate.

Vale a dire che le sostanze originali non sono state sostituite da altri composti chimici. Né hanno subito processi di mineralizzazione. Prodigi della natura per… l’Italia delle Meraviglie.

Lo stato e le modalità di conservazione degli enormi fusti de’ La Foresta Fossile hanno del sensazionale. Grazie alle caratteristiche posturali da piante in vita. E anche  per le peculiarità del materiale ligneo sostanzialmente immutate!

Non c’è che dire… simil straordinarie connotazioni collocano il sito fossile fra le meraviglie italiane naturali di grande spessore scientifico.

Che sorpresa il Centro di Paleontologia Vegetale

Un plauso va alle istituzioni dell’Umbria, ad iniziare dalla Sovrintendenza per i Beni Archeologici. Negli anni successivi alla epocale scoperta, hanno profuso i maggiori sforzi per salvaguardare l’integrità del legno, minacciata soprattutto dalle avversità atmosferiche.

Verso la fine degli anni ’90, è stato creato il Centro di Paleontologia Vegetale. Obbiettivo dichiarato: la corretta, lungimirante gestione di un autentico tesoro fra i luoghi magici dell’Umbria e d’Italia.

La struttura del Centro Paleontologico è dislocata su due piani e consta di:

-servizio informazioni

-laboratori didattici

-servizio delle visite guidate

Inoltre, al primo piano, è disponibile un’emozionante anteprima! Una speciale mostra nella quale viene proposta la ricostruzione dell’antica Foresta, con la fauna allora esistente. Impreziosita da una serie di reperti di mammiferi preistorici rinvenuti in zone contigue.

Come arrivare fra le Meraviglie di Dunarobba

Raggiungere Avigliano Umbro…Dunarobba…la Foresta Fossile…il Centro Paleontologico…il cuore d’Italia, è cosa piuttosto semplice. Basta un click  per ritrovarti fra le Pagine dell’Informatore Globale. Dove, oltre agli itinerari stradali, potrai attingere qualunque tipo di informazione.

Inoltre, è a tua disposizione, il portale dedicato. Qui hai la possibilità di “esplorare” una miniera ricca di doviziosi particolari di questo magnifico scorcio dell’Umbria da visitare. Dai percorsi alle news, dagli orari alle visite, ai laboratori, al Centro di Paleontologia.

Orbene, oggi più di sempre, l’immenso patrimonio naturalistico della Regione dai mille Tesori – e, del Belpaese – richiama nei suoi santuari le crescenti tribù di adepti.

E, nell’Umbria del turismo emozionale, tanto per gradire, proviamo a consumare il nostro prossimo week end! Alla scoperta di una…naturale, seducente meta: la Foresta Fossile di Dunarobba.

Dulcis in fundo, consentimi un ultimo intrigante assist: prosegui nella navigazione del Blog. E non mancare di soffermarti alla Pagina:

SPECIALE VISION…

-SPECIALE VISION – “Viaggiare l’Italia Mai Vista. E accendere i propri spazi interiori per conoscere attraverso i Sensi. Sperimentare attraverso il Cuore. Star bene attraverso le Emozioni Positive. Contaminare attraverso il Racconto. E così aggiungere Vita agli anni e Anni alla vita”.

Ti sono grato per l’attenzione e ti auguro uno scintillante tour nell’Italia Mai Vista.



Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Lucia ha detto:

    Come tutte le meraviglie della nostra Italia, sarà certamente un luogo magico da scoprire…

    • Michele Tolla ha detto:

      Vero Lucia! Stupire è il leitmotiv ricorrente quando ci sono di mezzo i Tesori d’Italia. Grazie. Buona serata e buon proseguimento del Tour nell’Italia mai vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *